Grinding Technology a EMO Milano 4 – 9 Ottobre 2021

EMO aprirà le porte dal 4 al 9 ottobre presso il polo espositivo Fiera Milano di Rho, in questa importante occasione, GRINDING TECHNOLOGY S.R.L. sarà lieta di accoglierVi nel Padiglione 3, Stand E15.

TACCHELLA presenterà in anteprima mondiale eVertical, la rettificatrice ad asse verticale inclinato con layout estremamente contenuto, realizzata secondo i più avanzati criteri di ecosostenibilità in termini di consumi e di soluzioni tecniche adottate.

Sarà inoltre esposta TACCHELLA eProflex, la prima rettificatrice cilindrica concepita per rapidi riattrezzamenti e alta produttività, sempre nel rispetto dell’ambiente.

L’Innovation Tower consentirà di visionare e interagire con gli ultimi software applicativi sviluppati.

Lo staff tecnico sarà a completa disposizione per ogni approfondimento e analisi delle Vostre esigenze produttive.

Su richiesta saremo lieti di inviarVi codici voucher validi per l‘ingresso gratuito a EMO 2021: potete inviare una email di richiesta a: sales@ffg-grindingtechnology.com

Articoli che potrebbero interessarti

Tecnologie meccaniche intervista Davide Cucinella grinding technology copertina

Tecnologie Meccaniche: intervista a Davide Cucinella

Era l’aprile del 2017 quando il Gruppo internazionale Fair Friend Group (FFG), terzo produttore di macchine utensili al mondo,annunciava l’acquisizione delle aziende Meccanodora, Morara e Tacchella aggregandole in una nuova società controllata, la Grinding Technology. Una operazione

Tacchella Elektra rettificatrice esterni interni Tecnologie Meccaniche

Tecnologie Meccaniche: Tacchella Elektra macchina del mese

Tacchella Elektra è uno storico prodotto nel mondo della rettifica cilindrica universale. Il primo modello venne presentato nel 1997 con un obiettivo ben chiaro: accompagnare il rettificatore verso il moderno CN.Proprio per questo motivo l’Elektra è storicamente caratterizzata

Lettera di Enzo Ferrari del 1984

Questa lettera, datata 1984 e a firma del celeberrimo Enzo Ferrari, rappresenta un documento storico molto importante per dimostrare l’eccezionale livello di qualità raggiunto dalle macchine rettificatrici Morara, impiegate addirittura nel Reparto Corse della celebre Scuderia Ferrari.